NBA 2018/19, Recap 13 Gennaio: vincono Warriors, Nuggets, Bucks e Raptors. Ko Rockets e Lakers

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine

Sette le partite della notte NBA. Vittoria sofferta all’American Airlines Center di Dallas per i Golden State Warriors, che si aggrappano ad un gran Curry (48+6 assist e 5 rimbalzi) e a Durant (28+7 rimbalzi e 5 assist) per avere la meglio sui Mavericks, ai quali non bastano Doncic (26+6 rimbalzi e 5 assist) e Barnes (22). Sfida combattutissima alla Capital One Arena tra Washington Wizards e Toronto Raptors, con i canadesi che la spuntano dopo ben due overtime, centrando la quinta W consecutiva. Decisivi Leonard (41+11 rimbalzi e 5 assist), Siakam (24+19 rimbalzi) ed Ibaka (10), autore della tripla decisiva. Beal (career-high con 43+15 assist e 10 rimbalzi), Porter Jr. (27+8 rimbalzi) e Ariza (23+10 assist e 9 rimbalzi) sono i migliori per gli Wizards.

Uno Stephen Curry versione MVP (48 punti, 6 rimbalzi e 5 assist, con 11/19 da tre) ha guidato i Golden State Warriors alla vittoria esterna sul campo dei Dallas Mavericks (foto da: youtube.com)

Un Jokic da 40, 10 rimbalzi e 8 assist, ben supportato da Murray (24), permette ai Denver Nuggets di battere al Pepsi Center i Portland Trail Blazers, nelle cui fila si distinguono Lillard (26+7 assist) e McCollum (18). Vittoria in scioltezza per i Milwaukee Bucks, corsari alla State Farm Arena di Atlanta contro gli Hawks. La squadra di coach Budenholzer è guidata dal solito Antetokounmpo (33+6 rimbalzi) e da Bledsoe (24+10 assist), mentre il rookie Young (26+10 rimbalzi) si salva nella franchigia della Georgia. Bene anche i Philadelphia 76ers, che espugnano il Madison Square Garden di New York. Dei coriacei Knicks vengono sopraffatti dal trio composto da Embiid (26+8 rimbalzi e 6 stoppate), da Simmons (20+22 rimbalzi e 9 assist) e da Redick (22). Knox (31+7 rimbalzi) e Kornet (23) i migliori per i padroni di casa.

Non basta un Harden (38+12 assist+9 rimbalzi e 4 rubate) che eguaglia Kobe Bryant (16.esima partita di fila con 30 o più punti realizzati), oltre ad un ottimo Rivers (25 e 10/14 al tiro), agli Houston Rockets per uscire vincenti dall’Amway Center di Orlando. A spuntarla, infatti, sono i Magic, sospinti da Gordon (22+8 rimbalzi e 5 assist), Vucevic (22+9 rimbalzi e 6 assist) e Fournier (19+5 rimbalzi). Sorprendente, infine, il tonfo interno dei Los Angeles Lakers, sconfitti allo Staples Center dai Cleveland Cavaliers, reduci da 12 sconfitte di fila. Alla squadra di coach Walton non sono sufficienti Kuzma (29+9 rimbalzi) ed Ingram (22+7 rimbalzi), mentre spiccano negli ospiti Osman (20+8 rimbalzi), Hood (18), Burks (17+13 rimbalzi) e Thompson (15+14 rimbalzi).

Di seguito, il resoconto della notte:

PHILADELPHIA 76ERS (28-16) @ NEW YORK KNICKS (10-33) 108-105

TORONTO RAPTORS (33-12) @ WASHINGTON WIZARDS (18-26) 140-138 2OT

MILWAUKEE BUCKS (30-12) @ ATLANTA HAWKS (13-30) 133-114

HOUSTON ROCKETS (24-18) @ ORLANDO MAGIC (19-24) 109-116

GOLDEN STATE WARRIORS (29-14) @ DALLAS MAVERICKS (20-23) 119-114

PORTLAND TRAIL BLAZERS (26-18) @ DENVER NUGGETS (29-13) 113-116

CLEVELAND CAVALIERS (9-35) @ LOS ANGELES LAKERS (23-21) 101-95

*Tra parentesi, i record delle varie squadre.

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine