Farbanca, ecco la medicina per la Popolare di Sondrio

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine

Ecco i progetti della Popolare di Sondrio per rilevare Farbanca, la banca dei farmacisti

La Banca Popolare di Sondrio punta a una nuova acquisizione. Secondo quanto risulta a MF-Milano Finanza, l’istituto valtellinese guidato da Mario Pedranzini si sarebbe fatto avanti per rilevare Farbanca, l’istituto operativo dal 1999 e specializzato nel settore della farmacia. La storia recente di Farbanca è travagliata: comprato nel 2007 dalla Popolare di Vicenza, l’istituto è tornato in vendita l’anno scorso con la liquidazione della banca berici.

CHI SI CONTENDE FARBANCA OLTRE LA POPOLARE DI SONDRIO

Il primo cavaliere bianco è stato il gruppo China Cefc, che però, complici le difficoltà registrate a Pechino, ha interrotto le trattative prima dell’estate quando il processo di cessione è stato riaperto sotto la regia di Mediobanca . Ora la Popolare si è fatta avanti assieme ad altri soggetti, mentre Banca Ifis e il Credito Valtellinese (interessati inizialmente) avrebbero messo da parte il dossier. Tra gli altri pretendenti invece ci sarebbe Prima Lending, l’intermediario di nuova generazione promosso nei mesi scorsi da Derek Vago.

ECCO GLI OBIETTIVI DELLA POPOLARE DI SONDRIO

Per Popolare Sondrio l’acquisizione consentirebbe di entrare in una nicchia particolare dell’offerta bancaria, che potrebbe rivelarsi particolarmente interessante nei prossimi anni. La proposta arriva a pochi mesi dall’acquisizione (sempre dalla liquidazione coatta amministrativa di Bpvi) di PrestiNuova, società specializzata nell’erogazione di prestiti rimborsabili mediante cessione del quinto dello stipendio o della pensione e delegazione di pagamento. Altra acquisizione recente è stata quella della Cassa di risparmio di Cento, l’istituto retail della provincia di Ferrara. Tutte operazioni che testimoniano la volontà del management di crescere principalmente per linee esterne.

CHE COSA SUCCEDERA’ TRA POPOLARE DI SONDRIO E FARBANCA

Venendo invece alla liquidazione coatta amministrativa, l’altro dossier aperto in questi mesi è quello riguardante Arca Holding, la società che controlla la società di gestione milanese Arca Fondi. Da tempo il 40% del capitale della holding detenuta dalle ex banche venete è sul mercato e il compratore più probabile sembrano gli altri due maggiori azionisti, cioè Bper Banca e la stessa Popolare di Sondrio (che controllano rispettivamente il 32,7 e il 21,3%). Al momento comunque non ci sono novità sulle negoziazioni che potrebbero concludersi solo all’inizio del 2019. Bper potrebbe infatti presentare l’acquisizione nell’ambito del nuovo piano industriale, la cui presentazione è stata posticipata di qualche mese per le avverse condizioni di mercato.

 

Articolo pubblicato su MF/Milano Finanza

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine