Ecco cosa si dice a Palazzo Chigi e nel Movimento 5 Stelle su manovra, Bruxelles, Usa e prossime elezioni europee

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine

Fatti, indiscrezioni e scenari tra Palazzo Chigi e Movimento 5 Stelle nell’articolo di Angelo Maria Perrino, direttore di Affari italiani

Il clima tra il governo italiano e la Commissione europea è ottimo e l’accordo per evitare la procedura di infrazione è davvero a portata di mano. Alla base della svolta nei rapporti Roma-Bruxelles c’è la capacità di negoziazione del premier-avvocato Giuseppe Conte.

ECCO I NUOVI NUMERI SU PENSIONI E QUOTA 100

Dal punto di vista dei numeri, stando ai calcoli della Ragioneria Generale e degli organismi tecnici, la ormai famosa quota 100, con la quale verrà riformata la Legge Fornero sulle pensioni, sarà utilizzata solo dal 70% circa degli aventi diritto, generando così un risparmio di due miliardi di euro rispetto ai calcoli iniziali, considerato anche il fatto che partirà a febbraio.

LE NOVITA’ IN ARRIVO DA PALAZZO CHIGI SU PENSIONI PER BRUXELLES

Il dato emerge dal divieto di cumulo previsto per chi deciderà di usufruire di quota 100. In sostanza, chi andrà in pensione anticipatamente con la riforma non potrà più fare il consulente o avere altre entrate da lavoro. Per questo motivo, una quota considerevole di chi avrebbe diritto a pensioni elevate deciderà probabilmente di non aderire a quota 100 che, invece, verrà adottata in particolare dalle categorie medio-basse e quindi meno onerose per lo Stato. Rendendo compatibile con le richieste di Bruxelles e quindi del tutto digeribile l’importante riforma.

COME GLI USA DI TRUMP SOSTENGONO L’ITALIA E IL GOVERNO CONTE

Altro punto fondamentale a favore dell’Italia nel dialogo con la Commissione Ue è stato l’appoggio silenzioso dell’amministrazione Trump, come si è visto in modo inequivocabile durante l’ultimo G20 a Buenos Aires (con il selfie tra Conte e il numero uno della Casa Bianca). L’ambasciatore Usa a Roma, Lewis Michael Eisenberg, intervenendo all’Us-Italy Dialogue promosso da Aspen Institute Italia, ha promosso la manovra del governo: “Crediamo che il processo sul budget che ha intrapreso l’Italia sia molto significativo per l’Italia, l’Unione europea e per il mondo”.

IL RUOLO DI TRUMP PER ROMPERE L’ASSO FRANCO-TEDESCO

Secondo l’amministrazione Trump, l’Italia a guida Conte gioca un ruolo decisivo in seno all’Unione europea per cercare di rompere l’asse franco-tedesco, inviso Oltreoceano. Gli Stati Uniti e il governo italiano sono altresì convinti che esista una parte segreta negli accordi tra Parigi e Berlino, un inedito diplomatico, che rende l’asse franco-tedesco ancora meno apprezzato a Washington e a Roma.

DOSSIER EUROPEE

Prossima dunque, con qualche ulteriore limatura, ma senza grossi scogli l’ufficializzazione dell’intesa. Che si proietta in un contesto europeo politicamente caldo, muovendosi sullo sfondo delle elezioni europee del maggio 2019.

COME SI MUOVERA’ IL MOVIMENTO 5 STELLE

Il Movimento 5 Stelle sta preparando un proprio gruppo e sta mettendo a punto il manifesto elettorale ormai quasi pronto. L’obiettivo a cui sta lavorando riservatissimamente il leader Luigi Di Maio è di diventare l’ago della bilancia a Strasburgo abbattendo lo storico asse tra PPE e PSE. I 5 Stelle sono convinti che il voto europeo non creerà problemi con la Lega di Salvini e puntano alla formazione di un gruppo federato con partiti di altri Paesi, che considerano ‘nuovi nuovi’, in contrapposizione ai ‘finti nuovi’ di Orban e della Le Pen.

Con lo Ukip che non sarà più rappresentato all’Europarlamento (Brexit), gli interlocutori naturali del M5S, ad esempio, potrebbero essere forze come i Democratici Svedesi, il Partito dei Liberi Cittadini della Repubblica Ceca e il polacco KORWiN.

 

Estratto di un articolo pubblicato su Affariitaliani.it

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine