ROLAND EMMERICH – INDEPENDENCE DAY

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine

ROLAND EMMERICH – INDIPENDENCE DAY
ROLAND EMMERICH – INDIPENDENCE DAY

ROLAND EMMERICH – INDEPENDENCE DAY

DISCO 1

MENU

INIZIO FILM (VERSIONE CINEMATOGRAFICA – VERSIONE SPECIAL EDITION) – CONFIGURAZIONE – INDICE – EXTRA (Commento del regista, Commento dei supervisori agli effetti speciali, Trailer Indipendence day rigenerazione)

VERSIONE SPECIAL EDITION

2 luglio 1996. Al mattino il SETI, programma di ricerca di forme di esistenze aliene, capta un segnale probabilmente appartenente a una forma di vita… Nel mentre una gigantesca nave aliena fa rotta verso la terra…
I vertici militari vengono immediatamente informati: non si tratta di un meteorite, avendo iniziato a rallentare, per di più scissosi in altri elementi, navicelle ausiliarie…
Il presidente, Thomas Whitemore, ordina lo stato di preallerata, mentre strani fenomeni elettromagnetici iniziano a verificarsi in varie parti del mondo…
Le navicelle si collocano al di sopra delle principali città, provocando il panico e il delirio tra la popolazione… Whitemore decide di tenere un discorso alla nazione…
David Levison, tecnico del SETI, scopre che entro sei ore il segnale che viene captato, invero un count down, terminerà con l’annientamento degli esseri umani… Decide così di recarsi a Washington, accompagnato dal padre Julius, per informare il presidente di quanto appreso sperando di essere ricevuto grazie alla ex moglie, Constance, che alla Casa Bianca lavora…
Il capitano Steven Hiller viene richiamato in servizio, e, mentre in molti fuggono dalle città, non manca chi si appresta ad accogliere gli alieni, convinti non abbiano intenzioni bellicose…
Giunto nella capitale, David riesce a contattare telefonicamente la moglie che lo conduce dal presidente cui espone quanto appreso…
Gli alieni si mostrano ostili nei riguardi di un caccia, mentre il presidente, nel lasciare Washington, ordina l’evacuazione delle città minacciate (Washington, New York e Los Angeles)…
Il tempo è ormai scaduto e gli alieni attaccano: a New York Empire State Buildin, Twin Towers e Statua della libertà vengono rase al suolo con gli edifici ad essi adiacenti… Anche la Casa Bianca viene rasa al suolo, così come Los Angeles e le altre capitali mondiali…
3 luglio… In volo sull’Air Force One, decollato appena in tempo, il presidente si rammarica di non aver fatto evacuare prima e per tempo le città. Con lui ci sono sua figlia, il Segretario della Difesa, Albert Nimzicky, il Generale Grey, il Maggiore Mitchell e David, suo padre Julius e Constance…
Russell Casse, disinfestatore ubriacone e reduce del Vietnam che da anni dichiara di esser stato rapito dagli alieni, si allontana in camper in tempo dai sobborghi di Los Angeles assieme ai tre figli ora costretti a dar credito ai suoi racconti…
In volo con gli F-18 con cui attaccare gli alieni, ci sono anche Hiller e l’amico Jimmy Wilder…
Gli apparecchi alieni, dotati di schermo deflettore, non subiscono danno alcuno, abbattendo in breve i velivoli terrestri e passando al contrattacco. Jimmy perde la vita, mentre Hiller, fattosi inseguire in un canyon, riesce a farne schiantare uno contro le rocce… Raggiunto il rottame, stordisce l’orrido alieno, iniziando a trascinarlo nel deserto fino a una vicina base scorta durante il volo…
A bordo dell’Air Force One si discute intanto sulla situazione. Julius difende il figlio, che con la sua scoperta ha salvato i presenti, accusando il presidente di tenere nascosta l’esistenza degli alieni, accertata fin dal 1947. Quello nega, ma il segretario conferma: presso l’Area 51, nei sotterranei, si compiono studi su velivoli e corpi alieni rinvenuti nel corso del tempo… Il presidente viene lì condotto, potendo così assistere di persona a quanto le ricerche hanno portato sotto la guida del dottor Okun. Forse David riuscirà a comunicare con gli alieni o addirittura a combatterli con le loro stesse armi… Nel mentre Hiller arriva proprio alla base di Rosewell con l’alieno ancora vivo grazie al passaggio ricevuto da Russell e figli, uno dei quali, Troy, è in fin di vita per un malore, bisogno di tempestive cure…
Né Steven, né il presidente hanno intanto notizie delle rispettive consorti, ignari essere quelle ancora salve e in compagnia l’una dell’altra…
L’alieno viene vivisezionato, ma dall’involucro il vero essere riesce a risvegliarsi, liberarsi e attaccare gli scienziati… Impossessatosi del corpo del dottor Okun, parla attraverso di esso intimando al presidente e al suo staff di liberarlo. Passa all’attacco, ma il maggiore lo uccide. Durante un breve contatto il presidente ha potuto percepire il pensiero dell’alieno, appartenente a una razza che si stabilisce in nuovi pianeti che abbandonano dopo averne consumato tutte le risorse di acqua e ossigeno… Furioso, il presidente ordina di attaccarli con armi nucleari come già prospettatogli dal segretario alla difesa…
Nel mentre l’affranto Steven parte con un caccia per tentare di ritrovare la moglie…
Le armi atomiche scagliate contro le navi aliene si rivelano inefficaci per via degli scudi di quelle sono dotate…
Il presidente può intanto riabbracciare la moglie, affetta però da un’importante emorragia, che la conduce alla morte, così come Steven con la compagna, Jasmine, e il figlioletto…
David ha per caso un’intuizione: attraverso un virus informatico potranno far cadere le difese delle navicelle. Agganciando la navicella presente alla base su quella madre in orbita, potranno così dar vita all’annientamento di quelle presenti sulla Terra… A pilotare il velivolo sarà Steven… Ninmzicky, critico nei confronti dell’operazione, viene licenziato dal presidente che invia messaggi agli eserciti di tutto il mondo per un’azione diversiva congiunta… Anche Russell viene ingaggiato come pilota e indottrinato assieme agli altri dal maggiore, fresco nuovo segretario alla difesa… A guidare le squadriglie sarà il presidente in persona…
Prima della partenza Steven sposa Jasmine, mentre David si riavvicina a Costance, con la quale si era sperato per non voler assumere un incarico più prestigioso e per aver accettato invece lei quello presso lo staff della Casa Bianca…
4 luglio. Nel giorno dell’indipendenza americana la controffensiva ha inizio…
David e Steven riescono a penetrare all’interno della nave madre e a infettarla, pur rimanendovi intrappolati… Sulla Terra l’attacco alla navicella posizionata sopra la base di Rosewell ha successo grazie all’eroico sacrificio di Russell che si schianta con l’aereo all’interno della stessa dopo che l’ultimo missile a disposizione non si era sganciato. Si può inoltre diffondere l’informazione che per distruggere le navi aliene è sufficiente sparare dal foro d’uscita del loro raggio distruttore…
Rimasti chiusi all’interno della nave madre, David e Steven decidono di sacrificarsi sganciando un missile nucleare. Un foro si apre e così riescono a uscire, inseguiti da alcune navicelle. Il missile esplode e la nave madre si disintegra… Gli alieni sono sconfitti e i popoli di tutto il mondo festeggiano la svanita minaccia. In luogo dei fuochi d’artificio gli statunitensi celebrano il 4 luglio con l’esplosione della nave madre… David e Steven, creduti dispersi, raggiungono i propri cari, il presidente e gli altri membri dello staff…

DISCO 2

MENU

CONFIGURAZIONE – EXTRA (Un’eredità che continua, La fine originale del film, Sequenza di gag, Creare la realtà, ID4 – Invasione, Il making of, Rassegna dei combattimenti, Video notiziari, Galleria, Trailer d’anticipazione, Trailer cinematografico, Spot TV)

L’articolo ROLAND EMMERICH – INDEPENDENCE DAY proviene da Blog di Stefano Fiorucci.

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine