Città di Messina ancora all’asciutto. Al Gela basta Retucci

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine

I giallorossi incassano la terza sconfitta consecutiva sul neutro di San Cataldo restando imbrigliati in zona play-out

SAN CATALDO – Pare quasi un dèjà vu: il Città di Messina gioca bene ma viene punito dagli episodi. Era iniziata pressapoco così la stagione della formazione peloritana che nell'anticipo della XIX giornata cede col minimo scarto al Gela. Il gelido pomeriggio del "Valentino Mazzola" ha l'ennesimo epilogo amaro in casa Città, nonostante la gran mole di gioco ed occasioni offerta da Quintoni e compagni. Retucci ad inizio ripresa approfitta di una sbandata individuale della retroguardia giallorossa, consentendo alla formazione di mister Brucculeri di fare bottino pieno in un pomeriggio a dir poco opaco per le tinte gelesi. A dir la verità il Città di Messina avrebbe da recriminare per la seconda partita consecutiva sulla condotta arbitrale ma superato il triplice fischio resterebbero solo parole al vento e per questa settimana lasciamo l'ardua sentenza alle immagini della partita.

PRIMO TEMPO

Prime fasi di gioco caratterizzate dai ritmi bassi e dal forte vento. Primo squillo al 12' con il colpo di testa di Codagnone sul palo ma in posizione irregolare. Risponde il Gela con il tentativo di Schisciano alto. Al 29' il Gela va vicino al vantaggio con Misale: il suo mancino su punizione sfiora il palo. Al 43' tentativo di Nicosia a lato.  Si chiude un primo tempo dai ritmi bassi e dalle poche emozioni.

SECONDO TEMPO

Il Città di Messina parte alla grande e sfiora il goal dopo cinque minuti: cross di Ferraú, Codagnone incrocia di testa e palla che esce di pochissimo. Al 56', però, l'episodio decisivo con l'errore di Bellopede in appoggio, Retucci si invola e colpisce in diagonale. E' 1-0. I giallorossi reagiscono subito e si proiettano in avanti. Tuttavia, al 63' occasionissima per Sowe, che spreca di testa da pochi passi. Tre minuti più tardi episodio dubbio in area del Gela: rovesciata di Codagnone in rete ma l'arbitro ravvisa fallo dell'attaccante. Al 69' parata spettacolare di Castaldo che devia in angolo il tiro di Ferraù destinato all'incrocio. Al 73' altro episodio da moviola: Galesio anticipa di testa Castaldo che travolge l'attaccante, restano entrambi a terra, ma per l'arbitro non è rigore. All'84' si riaffaccia in avanti il Gela con Sowe lanciato da Ragosta: diagonale fuori. Dopo 5 minuti di recupero, termina l'incontro. Il Città di Messina paga ancora una volta un errore fatale e si proietta all'appuntamento di domenica prossima contro la Nocerina.

GELA-CITTA' DI MESSINA 1-0

Marcatori: 56' Retucci.

Gela: Castaldo, Retucci (75' Costarelli), Misale, Mannoni, Sicignano, Brugaletta, Lavardera, Favero, Sowe, Ragosta (89' Mileto), Schisciano. In panchina: Pizzardi, Mengoli, Dieme, Caruso, Di Domenico, Mauro, Selvaggio. Allenatore: Brucculeri.

Città di Messina: Berikashvili, Fofana (65' Princi), Quintoni, Dama, Berra (49' Bellopede), Bombara, Nicosia, Calcagno (77' Bonamonte), Galesio, Ferraù, Codagnone (71' Santoro). In panchina: Bonasera, Crucitti, Romeo, Grasso, Silvestri. Allenatore: Furnari.

Ammoniti: Favero (G), Fofana (C), Ragosta (G), Ferraù (C), Castaldo (G), Codagnone (C), Retucci (G)

Categorie: 

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine